Cambia qualcosa nel rapporto con i genitori?

È sostanzialmente obbligatorio svolgere le riunioni serali di presentazione dell’anno “a distanza” e cioè in videoconferenza, salvo non consentano ai genitori di rientrare a casa entro le ore 22 (peraltro, il D.P.C.M. 3.11.2020 conferma che “è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza”; art. 1 comma 9 lett. o).

In dette riunioni, è indispensabile condividere con i genitori (soprattutto i nuovi ingressi nel Gruppo e nelle branche) le modalità delle attività future, i compiti dei capi (sull’adozione delle misure di prevenzione e organizzative), delle famiglie (sul monitoraggio dello stato di salute del nucleo familiare, sulla sensibilizzazione dei ragazzi e sulle procedure di accoglimento/triage) e degli stessi ragazzi/e (autoeducazione e responsabilizzazione).

Quanto alla necessità che il genitore autocertifichi l’assenza di sintomi Covid al momento della “prima accoglienza” (cfr. Sezione 2.8. Linee Guida Dipartimento Famiglia), si ritiene, in ragione del carattere fiduciario e continuativo del rapporto tra i genitori e il Gruppo, che si possa evitare di richiedere una autocertificazione per ogni giorno (es. sabato o domenica) di attività, ma in questo caso è indispensabile far firmare ai genitori, prima del riavvio delle attività, il «PATTO DI CORRESPONSABILITA’» (allegato A – NUOVA VERSIONE), nel quale il genitore dichiara e garantisce che durante l’anno invierà il ragazzo/a all’attività solo in assenza dei sintomi. Si consiglia, in questo caso, l’invio di mail o messaggi periodici ai genitori con le quali ricordare la necessaria verifica sulle condizioni di salute dei figli prima dell’attività e di segnalare alla staff l’esistenza di misure anti Covid che riguardano i membri della famiglia (es. isolamento precauzionale, sintomatologia, tampone positivo, ecc.).

No Replies to "Cambia qualcosa nel rapporto con i genitori?"

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.